ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni in Russia per gli atleti alle Olimpiadi: e il Cio ne valuta 15...

Lettura in corso:

Manifestazioni in Russia per gli atleti alle Olimpiadi: e il Cio ne valuta 15...

© Copyright :
REUTERS/Eduard Korniyenko
Dimensioni di testo Aa Aa

A sei giorni dall'inizio delle Olimpiadi invernali di Pyoengchang, in Corea del Sud, nemmeno al Comitato Olimpico Internazionale sanno se gli atleti russi graziati giovedi potranno partecipare ai Giochi. La riunione di sabato al Cio è stata interlocutoria, ma le possibilità che gli atleti possano prendere parte alla competizione a cinque cerchi crescono di ora in ora: sarà un'apposita commissione a decidere, il prima possibile, il destino di 13 atleti e due allenatori.

"Questi 15 nomi", spiega il direttore della comunicazione del Cio, Mark Adams, " saranno consegnati alla commissione di revisione, presieduto da Valèrie Fourneyron, ex ministro francese dello sport, che esaminerà caso per caso, alla luce della decisione del Tas".

In totale, gli atleti russi assolti dall'accusa di doping per insufficienza di prove dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna sono stati 28, ma 13 di loro, in realtà, hanno già chiuso la carriera e non avrebbero comunque partecipato alle Olimpiadi.
Proprio oggi in diverse città della Russia, da Mosca a Krasnodar fino alla lontanissima Vladivostok, si sono svolte manifestazioni a sostegno della partecipazione degli atleti russi alle Olimpiadi. 

In attesa del verdetto della commissione del Cio, attualmente gli atleti ammessi alle Olimpiadi invernali 2018 sono 169, considerati "puliti", ma gareggeranno senza la bandiera della Russia, ma con i colori olimpici e la scritta OAR (Olympic Athlets from Russia).