ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpiadi invernali: il CIO ammette 15 dei 28 atleti russi squalificati per doping

Lettura in corso:

Olimpiadi invernali: il CIO ammette 15 dei 28 atleti russi squalificati per doping

Olimpiadi invernali: il CIO ammette 15 dei 28 atleti russi squalificati per doping
Dimensioni di testo Aa Aa

Disco verde per 15 componenti della delegazione russa alle olimpiadi invernali di Pyongchang. Lo ha deciso il Comitato Olimpico Internazionale che si è riunito due giorni dopo la decisione del Tribunale Arbitrale Sportivo di annullare la radiazione di 28 atleti russi, squalificati per doping dopo i giochi invernali di Sochi del 2014. In teoria dunque, per 15 dei 28 atleti squalificati e poi riammessi, si riaprono le porte dei giochi di Pyongchang 2018, al via il 9 febbraio, ma solo dopo che una commissione del CIO avrà ulteriormente analizzato i casi.

Il tribunale sportivo aveva considerato insufficienti le prove a carico degli atleti squalificati. squalifica costata a Mosca 13 medaglie, di cui 4 ori, e il primato nel medagliere. Con la decisione del tribunale, la Russia recupera 9 medaglie, di cui 2 d'oro.