ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Russia rievoca la battaglia di Leningrado

Lettura in corso:

La Russia rievoca la battaglia di Leningrado

La Russia rievoca la battaglia di Leningrado
Dimensioni di testo Aa Aa

Con una serie di eventi in tutto il Paese, la Russia rievoca i 75 anni dell'assedio nazista di Leningrado, una delle più cocenti sconfitte nel progetto di guerra di Adolf Hitler.

Appena fuori San Pietroburgo, più di 600 partecipanti provenienti da club militari storici, diverse migliaia di spettatori, 10 carri armati e veicoli originali restaurati sono i cardini della commemorazione.

Queste le opinioni di alcuni partecipanti:

"Queste sono tutte persone normali: lavoratori, contadini, uomini d'affari, banchieri, provenienti da contesti sociali diversi ma uniti dall'amore per la loro storia e la loro terra madre, comprano questi veicoli e li riparano con i propri soldi".

"C'è un numero molto grande di soldati sovietici nello scenario e alcuni tedeschi, i sovietici arriveranno verso di noi come un'onda enorme e quando si vede questa ondata di persone è una sensazione incredibile, tutti sparano e urlano 'Urrà', tanta adrenalina, in quel momento come soldati volevano solo sopravvivere".

"Se spari con questo aggeggio da una distanza di un metro, puoi facilmente fare un buco nella testa di qualcuno: ci sono delle regole di sicurezza che tutti sottoscriviamo, in nessun caso possiamo sparare direttamente a una persona, solo in aria o in terra".

Circa un milione di abitanti di Leningrado morirono di fame e a causa dei bombardamenti, durante la strenua difesa della città, il cui assedio durò ben 900 giorni, prima che l'Armata Rossa riuscisse a far arrivare i necessari rifornimenti.