ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen, l'ONU vigila sulle frontiere

Lettura in corso:

Yemen, l'ONU vigila sulle frontiere

Dimensioni di testo Aa Aa

La Coalizione araba a guida saudita ha riaperto porti, aeroporti e frontiere in Yemen, decisa dopo un attacco con un missile balistico del 4 novembre scorso all’aeroporto internazionale di Riyadh e del quale sono stati accusati proprio i ribelli sciiti. La Coalizione ha anche chiesto all’ONU di vigilare, .

Abdallah Al-Mouallimi, Rappresentante permanente dell’Arabia Saudita alle Nazioni Unite
“Vogliamo confermare che le coalizioni, in piena consultazione e in accordo con il governo dello Yemen, adottano misure per avviare il processo di riapertura degli aeroporti e dei porti marittimi per consentire il trasferimento sicuro di tutte le spedizioni commerciali umanitarie”.

In effetti nei giorni di chiusura delle frontiere i problemi piu’ immediati hanno riguardato i generi di prima necessità come medicine, cibo, benzina e gas. Ma c’era dell’altro. L’ Arabia Saudita ha, infatti, accusato l’Iran di aver violato la Risoluzione del Consiglio di sicurezza dell’Onu che proibisce agli Stati di fornire armi ai gruppi armati in Yemen, da qui la decisione del giro di vite sui varchi.