ULTIM'ORA

Ilva: saltano tutte le trattative

Salta il banco. A Taranto non si discute più

Lettura in corso:

Ilva: saltano tutte le trattative

Dimensioni di testo Aa Aa

Sembra ormai saltato il tavolo delle trattative all’Ilva di Taranto, questo nel pieno dello sciopero di 24 ore indetto dai lavoratori dell’acciaieria. Il motivo sono i 4.000 esuberi previsti dal piano di risanamento.

La protesta è iniziata lunedì mattina alle 7. Questo mentre il previsto vertice al Ministero dello Sviluppo Economico era stato disdetto dal ministro Calenda. L’incontro avrebbe dovuto servire a fare chiarezza sul piano di esuberi presentato da una controllata dal gruppo ArcelorMittal, che ha confermato i 4 mila eccedenze programmate, di cui 3.300 solo a Taranto.

Davanti alle entrate principali dell’acciaieria lavoratori e sindacalisti. Nessuno crede più alle garanzie del governo e lo stesso Calenda, che delll’esecutivo è membro, ha parlato di condizioni inaccettabili su contratti e anzianità nell’annunciare il rinvio del tavolo di confronto. Il piano prevede fra l’altro la riassunzione dei lavoratori senza linea di “continuità”. Per i sindacati questo si chiama caporalato.