ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guatemala: Presidente Morales espelle inviato Onu anti-corruzione

Lettura in corso:

Guatemala: Presidente Morales espelle inviato Onu anti-corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Presidente del Guatemala Jimmy Morales annuncia l’espulsione dal Paese dell’avvocato colombiano Ivan Velasquez, incaricato della Commissione Internazionale Contro l’Impunità, organismo dell’Onu presente nel Paese centroamericano dal 2007. La scorsa settimana Velasquez congiuntamente al Pubblico Ministero guatemalteco, aveva richiesto di revocare l’immunità del Presidente per avviare un’inchiesta su presunti finanziamenti illeciti ottenuti dal Capo dello Stato per la campagna elettorale del 2015.

“Come Presidente della Repubblica, nell’interesse del popolo del Guatemala, per il consolidamento dello Stato di diritto e delle istituzioni, dichiaro il signor Velasquez persona non grata nella sua veste di incaricato della commissione internazionale contro l’impunità in Guatemala e ordino che lasci immediatamente la Repubblica di Guatemala” ha detto in un messaggio televisivo Jimmy Morales.

Benché la Corte Costituzionale abbia emesso un provvedimento sospensivo nei confronti dell’espulsione di Velasquez, la decisione di Morales ha scatenato un’ondata di proteste.

“Sfortunatamente la giustizia è stata cooptata da un sistema politico mafioso che ci sta soffocando. È per questo che diciamo che Ivan Velasquez non se ne andrà. Prima se ne deve andare Jmmy Morales che è un corrotto e un ladro” dice un manifestante nella capitale Guatemala.

L’intera famiglia Morales è nel mirino della giustizia del Guatemala: il 30 di agosto si aprirà il processo per corruzione ai danni di José Manuel Morales, figlio del Presidente, e di Samuel Morales, suo fratello, accusati di corruzione assieme ad altri alti funzionari.