ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Almaty, gioiello verde del Kazakistan

Lettura in corso:

Almaty, gioiello verde del Kazakistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Circondata da montagne mozzafiato, Almaty è il gioiello verde del Kazakistan. Capitale del paese fino al 1997, è la città più grande e popolosa, nonché il principale centro turistico. Proprio lo sviluppo e il miglioramento dell’offerta turistica, con un occhio di riguardo per l’ambiente, sono stati argomento del forum organizzato nel corso dell’ultimo Almaty Mount Fest, tenutosi nel resort di Shymbulak.

“In tutti i nostri progetti – ha detto Yerlan Zhailaubay, responsabile dell’ufficio turismo di Almaty – il rispetto dell’ambiente viene al primo posto. Solo dopo pensiamo al comfort e alla qualità della vita di residenti e turisti. E’ per questo che investiamo molto nelle infrastrutture e invitiamo i migliori esperti del settore a condividere le loro conoscenze”.

Nel corso del forum i migliori professionisti del settore hanno discusso delle nuove tendenze nel turismo ecosostenibile, in particolare quello delle stazioni sciistiche. Ma come è possibile bilanciare lo sviluppo dell’offerta turistica con gli standard internazionali in materia di rispetto dell’ambiente?

L’ambiente ha la precedenza in tutti i nostri progetti – ha detto Fabrice Saussac, amministratore delegato di Epod -. Per prima cosa effettuiamo un’analisi di campo: studiamo la fauna e la flora e quindi adattiamo il nostro progetto all’ecosistema, in modo da limitarne al minimo l’impatto sull’ambiente. Dall’inquinamento atmosferico a quello acustico, sono tanti i fattori che consideriamo nelle nostre analisi”.

Tanti gli eventi sportivi nel programma del festival. Tra questi anche una gara di arrampicata aperta solo ai più giovani: un modo per promuovere i valori dello sport e della montagna tra i ragazzi del Kazakistan.

Alla competizione ha preso parte anche Valeria Lankova, giovane atleta che punta a diventare una professionista e a rappresentare il Kazakistan nelle gare internazionali.

“E’ uno sport estremo – ha detto -. viaggiamo tanto e visitiamo paesi diversi. Tutto questo serve ad accumulare esperienza e in più fa bene alla salute”.

La mountain bike è tra le attività preferità da residenti e turisti. Sono 43 i ciclisti provenienti da diverse zone del Paese che hanno partecipato alla gara annuale nella valle di Medeu.

“La mountain bike è un’attività che si è sviluppata velocemente – ha spiegato Kirill Kazantsev, ciclista professionista -. Ogni anno, quando vengo qui per partecipare alla gara internazionale, mi accorgo che il livello dei partecipanti è sempre più alto. Il Kazakistan è un pase ideale per gli amanti degli sport all’aperto, non solo della mountain bike”.

Un piano pluriennale per incrementare ulteriormente l’offerta turistica entro il 2023 è già in atto. L’obiettivo è quello di trasformare Almaty in una delle principali attrazioni dell’Asia centrale.