ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Liga spagnola: "Neymar resta da noi"


Mondo

Liga spagnola: "Neymar resta da noi"

L’affare Neymar si complica. Il campione brasiliano era atteso per le visite mediche a Parigi e il passaggio dal Barcellona alla Francia era dato per fatto, ma si è messa in mezzo la Liga spagnola non avrebbe accettato il pagamento della maxiclausola rescissoria di 222 milioni per svincolare il giocatore dal club blaugrana. Il contratto era statao prolungato meno di un anno fa fino al 2021 e per questo il padre di Neymar aveva già beneficiato di un bonus di 26 milioni. L’appiglio della Liga sarebbe una presunta violazione del fair play finanziario da parte del Psg. Richiesto un intervento della Uefa. Secondo la Liga è la provenienza del denaro, 521 miloni di euro in tutto, ad essere in dubbio. Non verrebbe dalle casse del PSG, ma dal Qatar, che del PSG è proprietario, I francesi, per rientrare nei parametri Uefa, dovrebbero vendere qualche giocatore per fare cassa, ma poi si troverebbero comunque a dover operare sul mercato e quindi a dover spendere. La Uefa dice che il denaro delle società deve provenire dal loro indotto e non da finanziatori esterni più o meno occulti. Con una partita di giro però, ignoti benefattori potrebbero versare direattamente a neymar il costo della clausola di rescissione e lui potrebbe comprarsi la libertà, ovvero il suo cartellino e arrivare al Psg,

Il ministro delle finanze francese si è detto ovviamente felice che Neymar paghi le tasse in Francia e peraltro sarebbe il PSG a pagargliele, ma anche nell’esagono i numeri di questa operazione stanno facendo discutere. Neymar è abituato a superstipendi, il timore è che la mostruosità dell’operazione possa far saltare il banco e che il mercato diventi senza freni. Che però la richiesta della liga spagnola sia esaudita appare quantomeno difficile. Neymar potrebbe lui stesso versare il denaro e comprare dunque il proprio cartellino arrivando a Parigi a parametro zero.