ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'atollo di Pingelap attraverso gli occhi dei suoi abitanti


Mondo

L'atollo di Pingelap attraverso gli occhi dei suoi abitanti

Foreste completamente rosa, capanne nei toni dell’arancio. L’atollo di Pingelap, nell’Oceano Pacifico, probabimente appare cosi’ ai suoi abitanti. In questa piccola isola della Micronesia infatti un’alta percentuale della popolazione è affetta da acromatopsia, l’incapacità di vedere i colori.
Mostrare Pingelap attraverso gli occhi dei suoi abitanti è l’idea della fotografa belga Sanne De Wilde , che ha realizzato queste immagini e le ha raccolte in un libro.

L’ acromatopsia è una rara condizione che colpisce 30mila persone in tutto il mondo, ma a Pingelap la percentuale è insolitamente alta: dal 4 al 10% degli abitanti. Tra i sintomi c‘è la ridotta capacità di distinguere i colori, o la totale perdita di questa facoltà. De Wilde ha scattato le immagini in bianco e nero dell’isola. Al suo ritorno ad Amsterdam, dove vive, ha lavorato con un’organizzazione di pazienti olandesi affetti da acromatopsia, chiedendo loro di dipingere sulle sue immagini.

Con questa tecnica De Wilde ha cercato di creare una rappresentazione dell’isola il piu’ possibile simile a quella che ne hanno i suoi abitanti. Tra i sintomi dell’acromatopsia c‘è anche un’alta sensibilità alla luce solare. Per evidenziare questa caratteristica De Wilde ha scattato dei ritratti con un tempo di esposizione lungo, dando l’impressione che i soggetti dei suoi scatti abbiano gli occhi contemporaneamente aperti e chiusi.