ULTIM'ORA

Forse tutti morti i dispersi della collisione al largo del Giappone

Ripescati alcuni corpi dopo la collisione fra il cacciatorpediniere USA e il mercantile filippino. Indiscrezioni dei media: "Nessun sopravvissuto fra chi mancava all'appello"

Lettura in corso:

Forse tutti morti i dispersi della collisione al largo del Giappone

Dimensioni di testo Aa Aa

Probabilmente tutti morti i marinai che mancavano all’appello dopo la collisione tra un cacciatorpediniere statunitense e un mercantile filippino, nelle acque del Giappone. Fonti della marina statunitense sostengono che siano stati rinvenuti sette corpi, ma la US Navy non specifica i numeri e rimanda la conta ufficiale al momento in cui le famiglie dei dispersi saranno informate.


Al pari dei media giapponesi, la CNN cita una fonte della US Navy per sostenere che “tutti” i corpi dei sette marinai dati per dispersi siano stati ritrovati


Misurate le informazioni della Marina USA, che si limita a parlare di “un certo numero di corpi ritrovati”, rimandando i dettagli a un secondo momento

La polemica su tempi di allerme e soccorsi


Ad alimentare polemiche e interrogativi è intanto anche la tempistica di soccorsi ed allarme. “Al momento non sappiamo – ha detto il comandante della Settima flotta, il Vice-ammiraglio Joseph Aucoin – . Si tratta di un dato che emergerà dalle indagini. Si è comunque trattato di un impatto violento, che avrebbe potuto far affondare la nave”.

Il mercantile filippino: un “mostro” grande tre volte il cacciatorpediniere USA


Tutti indenni i 20 uomini dell’equipaggio del mercantile coinvolto, che misurava tre volte il cacciatorpediniere. Tre invece i feriti a bordo di quest’ultimo, tra cui lo stesso comandante della USS Fitzgerald, che sono stati trasportati all’ospedale militare dellavicina Yokosuka. L’incidente è avvenuto a 65 miglia nautiche a sud-ovest della città giapponese, quando buona parte dei 285 uomini del cacciatorpediniere statunitense erano nel sonno. Le autorità giapponesi incaricate delle indagini non escludono la negligenza o l’errore umano.