ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Obamacare e Trumpcare, differenze e similitudini


USA

Obamacare e Trumpcare, differenze e similitudini

Obamacare contro Trumpcare. Quali sono le differenze tra i due programmi di assistenza sanitaria in discussione negli Stati Uniti?

Il Paese spende ogni anno per la sanità circa tre mila miliardi e mezzo di euro, il 18% del PIL, (i Paesi dell’Unione europea spendono il 10% del Pil). Ciononostante, ancora oggi, circa 28 milioni di americani non hanno accesso all’assistenza e alle cure mediche.

Da quando, nel 2010, è entrato in vigore il programma di assicurazioni sanitarie voluto da Obama, sono circa 20 milioni gli americani che hanno avuto accesso a un’assistenza.

Un provvedimento fortemente sostenuto dalle classi piu’ povere e dal ceto medio impoverito.

Ma quali sono le novita’ introdotte dall’ Obamacare?

Nel dettaglio: standard minimi e coperture gratuite per i meno abbienti, obbligo per i datori di lavoro di garantire una copertura sanitaria ai dipendenti a loro volta obbligati ad acquistarla, estensione al ceto medio del Medicaid, il programma di assicurazione gratuita per i piu’ poveri. E ancora sussidi basati sul reddito per consentire ai cittadini di acquistare una polizza, e divieto per le assicurazioni di negare copertura in base allo stato di salute dei cittadini.

La revoca dell’Obamacare è stato il primo ordine esecutivo firmato da Donald Trump il 20 gennaio scorso. Ma il fronte repubblicano è diviso al suo interno sul da farsi.

Se dovesse entrare in vigore il nuovo programma targato Trump, 14 milioni di americani perderebbero l’assistenza entro un anno, e 24 milioni entro il 2026.

Il piano repubblicano introdurrà crediti di imposta basati su età e reddito: in sostanza gli americani che non hanno un assicurazione legata alla professione ne potranno comprare una sul libero mercato.

Sparirà l’obbligo individuale di assicurarsi, mentre resterebbe intatto il divieto per le compagnie di negare la copertura per malattie preesistenti.

Ma tutto questo, sempre che i Repubblicani trovino un’accordo in Senato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Regno Unito

Attacco di Londra: rivelata l'identità della quarta vittima