ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Corea del Sud: per la procura Geun-hye è collusa con il sistema di tangenti


Corea del Sud

Corea del Sud: per la procura Geun-hye è collusa con il sistema di tangenti

Il cerchio si stringe intorno alla presidente della Corea del Sud. Per la procura speciale Park Geun-hye è collusa con il sistema di tangenti messo in piedi dalla sua amica e confidente Choi Soon-sil. Gli investigatori, che indagano da tre mesi, sono convinti che Park e Choi abbiano deciso insieme di fare pressione non solo su Samsung ma anche su altre grandi compagnie per estorcere denaro a favore delle fondazioni private di Choi in cambio di favori politici.

“L’inchiesta sta portando alla luce un fenomeno di clientelismo, l’autorità del governo è stata usata per interesse personale. Emerge la collusione del governo con il mondo delle imprese, questo è un ciclo di corruzione cronica nella nostra società”, spiega il capo della procura speciale.

La maxi-inchiesta ha portato alla destituzione della presidente della Corea del Sud, Park Geun-Hye e all’arresto del vice presidente di Samsung Lee Jae-yong. L’erede designato del colosso coreano è accusato di aver versato 40 milioni di dollari di tangenti a Choi Soon-Sil, arrestata a novembre per frode e abuso di potere.