ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Romania, il governo dà segni di cedimento ai manifestanti


Romania

Romania, il governo dà segni di cedimento ai manifestanti

Il governo rumeno è pronto a fare delle concessioni ai manifestanti che sono scesi massicciamente in piazza per il qunto giorno consecutivo. I social-democratici, colonna del governo, evocano per la prima volta la possibilità di abrogare il decreto che alleggerisce la legislazione anti-corruzione. È proprio questo il pomo della discordia fra un esecutivo, appena salito al potere, e l’opinione pubblica.

Dice Constantin, un dimostrante:

Vogliamo il cambiamento, ci hanno preso di sorpresa. Mia figlia adesso dorme, ma quando si sveglierà vorrei che si ritrovasse in un mondo migliore, ricordando queste giornate solo come un brutto sogno.

Il PSD è accusato di aver fatto passare una norma ad hoc per evitare sanzioni al leader del partito Liviu Dragnea , indagato per abuso d’ufficio. La protesta è sostenuta anche dal presidente rumeno Klaus Iohannis .

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

mondo

Il Louvre torna alla normalità dopo l'aggressione terroristica ai militari