This content is not available in your region

Venezuela: mancano le banconote da grossi tagli. Il Paese è bloccato

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
Venezuela: mancano le banconote da grossi tagli. Il Paese è bloccato

<p>Il Venezuela è completamente bloccato. L’inflazione a fine novembre superava il 220% adesso la situazione se possibile è persino peggiorata per l’improvviso ritiro, con decreto presidenziale, della banconota di maggior valore, i 100 bolivares. Ritiro a cui non corrisponde, come promesso, l’immissione sul mercato di tagli da 500 e da 1000 bolivares. </p> <p>A Maracaibo, la seconda città più grande del Venezuela, gruppi di persone che protestavano contro la mancanza di liquidità si sono scontrati con la polizia lanciando pietre. </p> <p>File ininterrotte di persone attendono esasperate di portare il denaro in banca per poterlo cambiare. Il paradosso è che i bancomat continuano a distribuire banconote da 100 che i negozianti non accettano. </p> <p>Dice una donna: “Sono qui dalle quattro di ieri pomeriggio, dice questa donna. Non ho pranzato e fatto colazione per questi maledetti biglietti che nessuno vuole”. </p> <p>In alcune località alcune persone ha cercato di assalire un camion che trasportava denaro. A santa Barbara, all’ovest del Paese, gli autisti hanno sparato sulla folla, ferendo quattro persone.</p>