ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Giornata mondiale contro l'Aids, forse un nuovo ritrovato dà speranza ai malati


mondo

Giornata mondiale contro l'Aids, forse un nuovo ritrovato dà speranza ai malati

Ci sono voluti sette anni perché se ne tornasse a parlare, ma adesso si discute di un nuovo vaccino contro l’Hiv, il virus da immunodeficienza acquisita responsabile dell’Aids.

Questo ritrovato scoperto da un’azienda giapponese in Inghilterra, sta per essere sperimentato in Sudafrica dopo che ha avuto effetti estremamente positivi sulle scimmie in laboratorio. Una speranza per molti, anche se questo modo di operare non mancherà di suscitare polemiche dato che i test sono stati autorizzati in Sudafrica.

I volontari sperano comunque in un miglioramento delle proprie condizioni: “Ho saputo di questo vaccino in internet e ho letto di molte storie promettenti a riguardo e spero che serva perché ce n‘è davvero bisogno”.

Malgrado le speranze che si ravvivano ogni volta che ci sono novità a proposito di una scoperta al riguardo, uno dei maggiori virologi al mondo, lo statunitense Anthony Fauci, è estremamente cauto a proposito dei risultati finora assolutamente positivi sui primati: “I dati determineranno se abbiamo ragione di rallegrarci o no. Per ora non ne abbiamo e quindi sono assai cauto e non mi sbilancio in alcuna previsione. Credo però che ci siano stati fra i risultati più ragguardevoli che la memoria umana possa ricordare.

Il vaccino prevede cinque somministrazioni in un anno: saranno coinvolti nello studio 5400 uomini e donne, non infetti e sessualmente attivi fra i 18 e i 35 anni. I risultati saranno disponibili nel 2020.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Incidente Colombia. Volo in avaria e senza carburante