ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria: ultimatum di 24 ore ai ribelli di Aleppo, Mosca "usano armi chimiche"


Siria

Siria: ultimatum di 24 ore ai ribelli di Aleppo, Mosca "usano armi chimiche"

L’esercito siriano dà un ultimatum di 24 ore ai ribelli di Aleppo est per lasciare la città sotto assedio nella Siria settentrionale.

E la Russia accusa i miliziani anti-regime di aver usato armi chimiche contro le truppe governative. 30 militari della guardia repubblicana sarebbero rimasti intossicati e sono ora ricoverati in ospedale, denuncia il ministero della Difesa di Mosca. I campioni prelevati dagli ufficiali russi confermerebbero l’uso di cloro negli esplosivi.

Ad Aleppo continuano a essere bersagliati gli ospedali: almeno cinque bombardamenti aerei consecutivi hanno colpito due strutture alle porte dell’ex capitale economica della Siria. Ma non sono stati ancora identificati i caccia responsabili dei raid.

Più a nord, la Turchia ha chiuso il valico di Azaz dopo l’esplosione di scontri tra fazioni ribelli. L’aviazione di Ankara sta sostenendo alcuni gruppi di insorti siriani nell’avanzata verso al Bab, un’importante roccaforte dell’Isil, lungo la strada che collega Aleppo a Raqqa.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Istanbul, esplosione in una zona industriale, feriti