ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendio in campo profughi Lesbo, Kerry "Ue si muova su ricollocamenti"

I vigili del fuoco impegnati a Lesbo riescono ad avere ragione delle fiamme solo nelle prime ore della mattina.

Lettura in corso:

Incendio in campo profughi Lesbo, Kerry "Ue si muova su ricollocamenti"

Dimensioni di testo Aa Aa

I vigili del fuoco impegnati a Lesbo riescono ad avere ragione delle fiamme solo nelle prime ore della mattina.

Il campo profughi è ridotto in cenere e almeno 4mila persone sono fuggite alla ricerca di una nuova sistemazione.

“Adesso siamo nei guai – dice un giovane fuggito dal campo in fiamme – Dobbiamo vivere nei giardini, ma è difficile. Non c‘è nulla, non c‘è acqua. Siamo nei guai”.

Un’emergenza nell’emergenza causata, secondo la polizia greca, da un atto di natura dolosa. Tra le ipotesi, le tensioni tra le diverse comunità accolte a Lesbo, una protesta per le condizioni del campo nel quale vivevano 5.400 migranti o la notizia – rivelatasi senza fondamento – che centinaia di persone stavano per essere riportate in Turchia.

Circa 150 minori sono stati trasferiti in un villaggio sull’isola.

Le immagini delle fiamme riportano la questione all’attenzione di John Kerry. Gli Stati membri dell’Unione si muovano e mantengano gli impegni di ricollocare i richiedenti asilo dall’Italia e dalla Grecia, ha detto il segretario di Stato statunitense in un’intervista alla Stampa.