ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Terremoto, geologo afferma: "Serve una maggiore conoscenza del sottosuolo"

mondo

Terremoto, geologo afferma: "Serve una maggiore conoscenza del sottosuolo"

Pubblicità

A otto giorni dal sisma, il governo italiano ha ufficializzato la nomina di Vasco Errani a Commissario straordinario per la ricostruzione, un incarico che già ricoprì per l’emergenza del 2012 in Emilia.

Intanto ci si interroga su come evitare che i terremoti provochino un alto numero di vittime.

Abbiamo chiesto il parere di Gabriele Ponzoni, Segretario Generale della Federazione Europea dei Geologi (EFG).

“C‘è stato un problema strutturale, legato alle case, perché si tratta di un’edilizia molto vecchia” sottolinea Ponzoni. “Poi l’altro motivo è che è un’area molto vulnerabile, molto esposta al rischio. Serve un maggior dettaglio di conoscenza del sottosuolo, quindi maggiore cartografia geologica di dettaglio, maggiori analisi del sottosuolo con la microzonazione sismica.”

Ad Amatrice si indaga sugli edifici crollati nonostante la ristrutturazione.
Secondo alcuni studi risanare correttamente gli edifici a rischio costerebbe molto meno che ricostruire dopo i crolli. Perché quindi non si fa prevenzione?

“Si perde la memoria storica di quello che è successo in passato, di quello che potrebbe succedere e del rischio che si corre in certe aree” osserva Ponzoni. “Poi c‘è un problema politico: l’orizzonte di vita dei politici è la prossima scadenza elettorale e quindi una pianificazione costosa e lunga, che non dà risultato immediato, non è ben vista.”

Vasco Errani ha subito incontrato il sindaco di Amatrice per definire le priorità di intervento.

In vista della ricostruzione, il timore di molti è che una parte dei fondi finisca nelle mani di organizzazioni malavitose o di aziende infiltrate dalle mafie.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo