ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa: prezzi eccessivi dei farmaci di marca, class action contro Valeant

economia

Usa: prezzi eccessivi dei farmaci di marca, class action contro Valeant

Pubblicità

Un nuovo caso porta in primo piano la questione dei prezzi esorbitanti dei farmaci di marca negli Stati Uniti: al tribunale di Manhattan è stata presentata una class action contro la canadese Valeant, accusata di aver abusato di legami nascosti con la rete di farmacie Philidor, costringendo i pazienti a comprare i propri medicinali. Un affare che avrebbe fatto aumentare il prezzo di un farmaco per il diabete dell’800%.

La scorsa settimana le polemiche sui prezzi eccessivi dei farmaci avevano spinto la Mylan a dimezzare il prezzo dell’EpiPen, un farmaco contro lo shock anafilattico.

“Per l’azienda stessa è una buona mossa visto che corre lo stesso rischio di Valeant, che nessuno voglia fare affari con essa”, sostiene l’analista Ronny Gal. “Alla fine forse registreranno una perdita di un quarto dei ricavi relativi a questo prodotto. EpiPen rappresenta circa il 20% dell’utile operativo. Quindi la perdita potrebbe essere del 5-10% dei guadagni”.

L’associazione dei medici statunitensi ha rilevato che in sette anni i farmaci di marca hanno subito un aumento del 164% e che gli Stati Uniti sono il primo Paese al mondo per farmaci prescritti pro-capite: oltre 750 euro, oltre il doppio della media di altri 19 Paesi industrializzati.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo