ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Aleppo: la battaglia continua tra ribelli e lealisti per il controllo della città

mondo

Aleppo: la battaglia continua tra ribelli e lealisti per il controllo della città

Pubblicità

Continua la battaglia per il controllo di Aleppo. Sulla città nel nord della Siria si sono intensificati i bombardamenti dell’aviazione di Assad, supportata da quella Russa, in risposta all’offensiva dei ribelli. I combattenti armati hanno dichiarato di aver rotto dopo tre mesi l’assedio lealista, aprendo una nuova strada per la città da sudovest ma le forze filo-governative smentiscono. Secondo la coalizione delle opposizioni siriane, gli insorti hanno colpito la base militare che ospita l’Accademia di artiglieria nel quartiere sud-occidentale di Ramousah.

Assad rivuole Aleppo, ritenuta uno snodo chiave. 250 mila abitanti sono rimasti nella parte orientale della città. I ribelli già festeggiano il trionfo sulle truppe del regime, ma gli scontri e le bombe per il controllo della seconda città della Siria, iniziati da metà del 2012, non sono ancora terminati. L’operazione dell’opposizione per rompere l’assedio governativo è stata lanciata il 31 luglio. Oltre 130 civili sono morti in una settimana. In quattro anni ci sono state 250mila vittime. In più di un milione sono fuggiti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo