ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Regno Unito, ripresa campagna per referendum su Brexit

mondo

Regno Unito, ripresa campagna per referendum su Brexit

Pubblicità

Dopo 3 giorni di silenzio e di lutto per l’omicidio della deputata Jo Cox, la campagna in vista del referendum sulla cosiddetta Brexit riprende a pieno ritmo. Il Primo Ministro David Cameron si rimbocca le maniche e gioca ormai apertamente la carta della paura per le conseguenze: se saltiamo giù dal treno non c‘è modo di risalire, ha detto sottolineando le conseguenze della Brexit che considera una scelta nefasta per Londra.

Nello schieramento opposto tra i grandi sostenitori dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea l’ex-sindaco di Londra Boris Johnson secondo il quale i cittadini britannici non hanno nulla da temere dalla Brexit e che, al contrario, si tratta di un’occasione unica per riprendere il controllo.

Dichiarazioni rilasciate in un’intervista al Sun on Sunday che, assieme al Sunday Times, ha preso posizione in vista del voto del prossimo venti tre giugno.

Una campagna elettorale che è dovuta passare attraverso il sangue e l’omicidio di Jo Cox per abbassare i toni particolarmente accesi. Thomas Mair, sospetto responsabile dell’accoltellamento, aveva gridato “morte ai traditori, libertà per il Regno Unito”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo