ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Germania: estrema destra insulta Boateng, presidente AfD costretta a chiedere scusa

mondo

Germania: estrema destra insulta Boateng, presidente AfD costretta a chiedere scusa

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

A Berlino, un murale ritrae 3 campioni cresciuti nel quartiere di Wedding. I fratelli Boateng sono l’orgoglio locale, ma per il vicepresidente di Alternativa per la Germania (AfD), Alexander Gauland, “nessuno vorrebbe Jerome Boateng come vicino”.

La destra populista tedesca continua a prendere di mira i giocatori della nazionale di origine straniera, ma ora in tanti vorrebbero Boateng alla porta accanto.

“Episodi del genere sono abbastanza tristi – ha commentato il giocatore nato in Germania da madre tedesca e padre ghanese – Ma è difficile cambiare. Spero che possa andare meglio col passare del tempo. E oggi ho letto tante belle risposte”.

La presidente del partito anti-immigrati, Frauke Petry, è stata costretta a presentare le proprie scuse, dopo l’indignazione espressa anche dai vertici del calcio tedesco.

“Le storie di integrazione sono molte di più di quelle che descrive il signor Gauland – afferma Reinhard Grindel, presidente dell’Associazione Gioco Calcio della Germania – Lo abbiamo visto quando migliaia di profughi sono arrivati in Germania. Ora è importante dare l’esempio nel quotidiano e oltre”.

Pochi giorni fa è stato il gruppo dell’ultradestra Pegida a dare spettacolo. Ha protestato contro le immagini di ragazzini di colore sulle confezioni delle barrette di cioccolato, non accorgendosi che si trattava di vecchie foto dei giocatori della nazionale.

JEROME DIVENTA IL NOSTRO VICINO”, lo striscione dei tifosi durante l’allenamento della nazionale tedesca

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo