This content is not available in your region

Olanda: referendum non vincolante diventa test per la tenuta europea del Paese

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Olanda: referendum non vincolante diventa test per la tenuta europea del Paese

<p>Gli olandesi questo mercoledì vanno alle urne per pronunciarsi su di un accordo di associazione che l’Unione Europea firmò nel 2014 con l’Ucraina. Un accordo già ratificato da altri Paesi. </p> <p>I sondaggi indicano che gli euroscettici, che chiedono di votare contro per spingere verso l’uscita dei Paesi Bassi dall’Unione, sono al momento in vantaggio con un 47%. Solo il 36% sarebbe a favore dell’accordo. </p> <p>La gente nutre parecchi dubbi: “Ho l’impressione che quuelli che vogliono questo referendum abbiano un’agenda totalmente diversa rispetto all’Ucraina. Vogliono uscire dall’Unione Europea e io sono contraria”, dice una donna. </p> <p>Malgrado il fatto che il patto sia stato approvato dal parlamento nazionale, la votazione avrà luogo dopoché un portale informativo euroscettico è riuscito a raccogliere le firme necessarie per convocarlo. </p> <p>“Cosa importa se entrano o meno? Non credo che abbiamo abbastanza informazioni se possano entrare in Europa o no. Non ho idea”, aggiunge una donna. </p> <p>I partiti euroscettici però puntano a utilizzare questa consultazione come leva per spingere l’opinione pubblica a chiedere l’uscita dalla Ue. Il leader della destra, Gert Wilders: “Credo che farà un enorme effetto anche sul referendum nel regno unito quest’anno e potrebbe avere un effetto domino su altri paesi che non accetteranno più l’Unione Europea”.</p> <p>Da qui l’appello del vicepremier Lodewijk Asschera a votare “sì” in quanto l’accordo riguarda l’Ucraina e non l’Olanda, e a utilizzare altri mezzi per esprimere i sentimenti anti-Ue. Il risultato non è vincolante per il governo: spetterà a quest’ultimo, che tra l’altro insieme a parlamento e senato ha già dato l’ok all’intesa, decidere se e come tenerne conto.</p>