ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'intramontabile Westwood alle sfilate parigine

Lettura in corso:

L'intramontabile Westwood alle sfilate parigine

L'intramontabile Westwood alle sfilate parigine
Dimensioni di testo Aa Aa

STELLAMCCARTNEY
C‘è sempre qualcosa di eccentrico nelle creazioni di
Stella McCartney la cui moda pronta autunno inverno 2016 è apparsa all’Opera Garnier di Parigi.

Gli obiettivi di uno stilista possono essere due: l’eleganza estrema oppure il comunicare forti sentimenti, dare personalità alle creazioni. McCartney vuole fare entrambe le cose e non si sa se ci riesce un po’ come le donne evocate dal poeta inglese Thomas Stearns Eliot che “vanno e vengono parlando di Michelangelo”.

GIAMBATTISTAVALLI
Giambattista Valli a Parigi sfida le tenedenze e alza le gonne che tornano per lui sopra il ginocchio.
Insomma un invito a guardare le gambe delle modelle impreziosite da sandali i cui cerchi coprono voluttuosamente i polpacci. Tutto molto lineare, abiti, cappottini, tinte piacevoli in un limitato sforzo di fantasia che pure funziona.

LEONARD
Anche la maison francese Leonard è povera di fantasia eppure, rimasta orfana della stilista Yiqing Yin, ha rinverdito alcune sue prelibatezze del passato che erano state evidentemente ben concepite, e voilà un autunno inverno per una donna proprio elegante e sportiva padrona dei colori ritagliati su sfondo nero.

WESTWOOD / ANDREASKRONTHALER
Ripetitiva, eccentrica, improbabile la sartoria su cui resta il marchio della stagionata britannica Vivienne Westwood ha sempre un sermone da proporre; questa volta ha a che vedere col gender e le ispirazioni buddiste. Anche la tavolozza ci fa pensare al popolo degli arancioni che almeno rallegrano con i colori le grige folle delle metropoli.

Altro da le mag