ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giubbotti di salvataggio e canotti. A Berlino l'installazione choc di Ai Weiwei

Un gommone usato dai migranti che cercano di raggiungere l’Europa è stato aggiunto, a Berlino, ad una installazione realizzata con migliaia di

Lettura in corso:

Giubbotti di salvataggio e canotti. A Berlino l'installazione choc di Ai Weiwei

Dimensioni di testo Aa Aa

Un gommone usato dai migranti che cercano di raggiungere l’Europa è stato aggiunto, a Berlino, ad una installazione realizzata con migliaia di giubbotti di salvataggio.

Il gommone e i salvagente, lasciati dai migranti sulle spiagge greche, avvolgono le colonne della sala da concerto Schauspielhaus di Berlino, proprio mentre è in corso il Festival Internazionale del Cinema.

L’installazione temporanea è opera del cinese Ai Weiwei che ha dedicato il progetto ai profughi annegati nel loro cammino verso l’Europa.

L’opera si compone di 14.000 giubbotti salvagente, tutti raccolti sull’isola di Lesbo, in Grecia.

Photo Gallery:

Berlin: Ai Weiwei

Sempre sul tema dei migranti, nelle scorse settimane Ai Weiwei aveva deciso di ritirare una sua mostra dalla Danimarca per protesta contro la decisione di Cophenagen di sequestrare gli averi ai migranti.

Di nuovo, i media si sono occupati dell’artista cinese pochi giorni fa, quando ha pubblicato una foto in cui si raffigura come il piccolo Alan Kurdi, il profugo di tre anni annegato su una spiaggia turca.


Video da Berlino