ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi: Millepied lascia la direzione del balletto dell'Opera, arriva la Dupont

Il coreagrafo Benjamin Millepied fa un passo indietro e dice addio alla direzione del Balletto dell’Opera di Parigi. Il 38enne ballerino, marito

Lettura in corso:

Parigi: Millepied lascia la direzione del balletto dell'Opera, arriva la Dupont

Dimensioni di testo Aa Aa

Il coreagrafo Benjamin Millepied fa un passo indietro e dice addio alla direzione del Balletto dell’Opera di Parigi. Il 38enne ballerino, marito dell’attrice Natalie Portman, era stato messo alla guida di uno dei corpi di ballo più prestigiosi del mondo nel novembre 2014 dal direttore dell’Opera Stéphane Lissner che ha già scelto il suo successore, la prima ballerina Aurelie Dupont.

“La cosa più importante per me è creare, dare qualcosa, essere inspirato dai ballerini. Questo è l’obiettivo che mi spinge a guardare avanti, devo dedicarmi a questo da ora in poi, quindi devo lasciare”, ha detto Millepied nel corso della conferenza stampa indetta a Parigi.

Un “colpo di teatro”, lo ha definito qualcuno, anche se della sua uscita di scena si parlava ormai da giorni. Lo stesso ballerino aveva annunciato le sue dimissioni sul suo account twitter.

Il coreografo fin dal suo arrivo ha tentato di portare una ventata di novità ma i rapporti con i ballerini si erano deteriorati.
Non entra in punta di piedi Aurelie Dupont, 43 anni e nominata étoile nel 1998, che polemizza apertamente con il suo predecessore.

“Per me l’opera di Parigi resta una compagnia di ballerini di danza classica con un’apertura sulla danza contemporanea e non l’inverso. L’Opera con me non sarà mai un compagnia di danza contemporanea che fa ogni tanto dei balletti classici. L’Opera è una vecchia signora e bisogna rispettarla, non si può cambiare tutto d’un tratto”, ha dichiarato Aurelie Dupont.

Secondo alcune indiscrezioni diffuse a mezzo stampa, sarebbe stata Natalie Portman a convincere Millepied a lasciare per seguirla nei suoi progetti. L’amore è nato sul set del “Cigno nero” che nel 2011 è valso alla Portman l’Oscar come migliore attrice.