ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Washington: dopo la tempesta di neve, lo slittino a Capitol Hill

Dopo aver passato due giorni rinchiusi in casa al riparo della grande tempesta di neve di inizio 2016, gli abitanti di Washington si gettano in

Lettura in corso:

Washington: dopo la tempesta di neve, lo slittino a Capitol Hill

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo aver passato due giorni rinchiusi in casa al riparo della grande tempesta di neve di inizio 2016, gli abitanti di Washington si gettano in strada, approfittano del lato positivo delle eccezionali precipitazioni, e sognano per un attimo di essere sulle Alpi anzichè sulla modesta collina di Capitol Hill.

“Ho portato i miei 3 bambini, abbiamo passeggiato per Maryland Avenue, abbiamo preso dei panini, ci siamo molto divertiti” dice un residente di Washington.

“Era due giorni che non aspettavamo altro che venire qui” racconta un altro abitante della capitale venuto a giocare sulla neve con la famiglia.

La città resta ancora semi-paralizzata, le auto sommerse da un metro di neve, i mezzi di trasporto in lenta ma progressiva ripresa. Una breve, tardiva parentesi d’atmosfera natalizia, tutta gioia per i bambini, forse non del tutto gradevole per chi deve andare sul luogo di lavoro.

Il nostro corrispondente a Washington Stefen Grobe: “Ci vorranno ancora un paio di giorni prima che Washington e dintorni possano tornare alla normalità” dice. “Le scuole restano chiuse questo lunedì e i trasporti pubblici sono lungi dal funzionare a pieno regime. E occhio a dove si parcheggia l’auto: sono in vigore multe d’eccezione che possono arrivare fino ai 750 $”.