ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Tunisia, il presidente Essesbi: "Il governo trovi i fondi per creare posti di lavoro"


Tunisia

Tunisia, il presidente Essesbi: "Il governo trovi i fondi per creare posti di lavoro"

E’ tornata la calma in Tunisia, dopo l’esplosione della protesta contro la disoccupazione di massa.

Il coprifuoco ha permesso agli agenti di riprendere il controllo dei quartieri della capitale messi aferro e fuoco dai manifestanti, che chiedono immediate iniziative per creare lavoro.

Il presidente Beji Caid Essebsi, in televisione, ha mostrato comprensione:

“Sono consapevole che lo Stato e il governo possono trovare i fondi necessari, anche stornandoli da altri scopi, per finanziare questa emergenza. Questa è anche nostra responsabilità”.

Cinque anni dopo la rivolta dei Gelsomini, nel paese i senza lavoro hanno superato il 30 per cento. E in crescita sono anche i critici dell’azione del governo, finora concentrato più sulla gestione della transizione politica che sulla soluzione della crisi occupazionale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Haiti nel caos, cancellate le elezioni presidenziali