ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna al voto, finito il bipartitismo

Ciudadanos è una delle nuove formazioni politiche nate in Spagna in reazione alla crisi socioeconomica e politica. Seconda forza regionale in

Lettura in corso:

Spagna al voto, finito il bipartitismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Ciudadanos è una delle nuove formazioni politiche nate in Spagna in reazione alla crisi socioeconomica e politica.

Seconda forza regionale in Catalogna, stando ai sondaggi, nelle elezioni generali di dicembre, potrebbe arrivare terza o addirittura seconda.

http://news.yahoo.com/moderate-upstarts-ciudadanos-spains-most-courted-party-184832161.html

http://politica.elpais.com/politica/2015/08/04/actualidad/1438679076_819161.html
Il suo leader ha iniziato la sua carriera politica nelle fila dei giovani popolari “Nuove generazioni”.

Nel 2006 fonda il nuovo partito che si ispira ai valori di liberalismo economico e di difesa dell’unità territoriale, in risposta ai nazionalismi regionali, che cominciavano a irrobustirsi.
Vuole anche mettere fine al sistema del bipartitismo spagnolo.

Ha idee chiare sull’educazione e il sistema fiscale, vuole mettere fine alla corruzione obbligando chi ruba a restituire il mal tolto.
Albert Rivera:

“Non vogliamo scendere a patti con Rajoy o Sànchez. Vogliamo vincere Rajoy e Sànchez, che è cosa ben diversa.
C‘è un patto tra Pp e Psoe perché niente cambi, c‘è un patto per far credere che siamo tutti blu o rossi, per continuare a avere una partitocrazia obsoleta.
C‘è un patto per nascondere la corruzione”.

La novità piace e i supporter vengono dai più diversi ceti sociali e fasce d’età.

“Ho 63 anni, è una voce nuova, è positivo”.

“Albert Rivera sarà il prossimo presidente, lo appoggio perché sono convinto che ci voglia un cambiamento, soprattutto in Catalogna e le sue proposte sono innovatrici e realizzabili”.

La Catalogna resta una regione chiave per vincere le elezioni.
Capolista nella regione, Sergio del Campo difende i pilastri della democrazia: sanità, educazione e pensioni.

Francisco Fuentes, euronews:
“Il messaggio di Ciudadanos ha fatto centro in Catalogna.
Podemos è l’altra formazione che si è imposta al sud in Andalusia, dove governa in alcuni Comuni”.

Come qui a Cadice, sulla costa Atlantica dell’Andalusia. In questa regione la disoccupazione supera il 37%, i giovani a spasso sono il 75%.

Noelia Vera, capolista di Podemos a Cadice.

http://www.gentedelpuerto.com/2015/11/16/2-631-noelia-vera-ruiz-arroyo-candidata-de-podemos-por-la-provincia-de-cadiz-y-directora-de-contenidos-del-secretario-general-de-podemos-pablo-iglesias/
02:36

“Sono cinque i punti del nostro programma: garantire i diritti sociali, lotta contro la corruzione, indipendenza della giustizia rispetto ai partiti al potere.
Pensiamo inoltre che si debba rispettare le diversità, ma riteniamo che ci debba essere più democrazia e più trasparenza”.

Quarta formazione a livello nazionale, Podemos è nato dopo l’attacco terroristico del 15 Marzo cui seguì la pessima gestione della tragedia da parte del governo Aznar.

“Penso che abbiamo bisogno di un cambiamento, ne abbiamo abbastanza di quanto visto in questi ultimi anni. Soprattutto i giovani sperano avere un’altra opportunità”.

Pablo Iglesias è il leader di Podemos, professore universitario, definisce il suo partito: la vera sinistra.

Pablo Iglesias:

“Mi rivolgo a tutti coloro che riflettono su chi votare, chiedo che riflettano, che pensino alle persone, è finito il tempo delle ruberie di coloro che hanno dimostrato che entrare in politica era la maniera di sistemarsi di arricchirsi.
Abbiamo bisogno di persone preparate che non facciano promesse ma diano garanzie”.