ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Innalzata l'allerta terrorismo: Ginevra teme per la riunione sulla Siria


Svizzera

Innalzata l'allerta terrorismo: Ginevra teme per la riunione sulla Siria

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Posti di blocco e potenziamento dei controlli: Ginevra ha innalzato l’allerta terrorismo ricerca almeno 4 persone che si sospettano essere legate al sedicente Stato Islamico. La Procura della città svizzera ha parlato di “minaccia terrorista nella regione”. Le autorità, secondo il sito d’informazione elvetico Le Temps, temerebbero in particolare un attacco in occasione della riunione sulla Siria, che oggi riunirà a Ginevra esponenti di ONU, Stati Uniti e Russia.

A informare le autorità elvetiche, secondo il quotidiano La Tribune de Génève, sarebbero stati elmenti dei “servizi segreti anglosassoni”. In un’intervista riportata dalla stessa testata, il numero uno del dipartimento di Ginevra per la Sicurezza e l’economia ha parlato di “minaccia terrorista che si precisa”. Sempre la Tribune de Génève sostiene poi che le autorità abbiano messo in guardia la comunità ebraica della città, invitandola a tenersi pronta ad allontanare i propri fedeli dai luoghi di culto. A destare allarme sarebbe un’auto con targa belga e due uomini a bordo, entrata in Svizzera dalla Francia, dove era stata sottoposta a un controllo. Il veicolo, avvistato a Ginevra, sembra però abbia lasciato il territorio svizzero. Uno degli uomini a bordo, secondo il sito Le Temps, sarebbe schedato come amico di Salah Abdeslam, uno degli attentatori di Parigi, tutt’ora in fuga.

Immediata la reazione dell’ambasciata statunitense, che ha invitato i propri cittadini a Ginevra a “prestare la massima attenzione” e a “tenersi aggiornati sulle notizie locali”, prima di intraprendere qualsiasi spostamento.

Una nota della polizia, citata dalla stampa locale, indica anche Toronto e Chicago, come città ora ad alto rischio.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Banchetto e cerimonia di gala: Stoccolma celebra i vincitori dei Nobel