ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Biden conferma sanzioni a Mosca e chiede a Kiev di combattere la corruzione

Le sanzioni contro la Russia resteranno fino a quando Mosca non avrà adempiuto agli obblighi previsti dal protocollo di Minsk. Il vice Presidente

Lettura in corso:

Ucraina: Biden conferma sanzioni a Mosca e chiede a Kiev di combattere la corruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Le sanzioni contro la Russia resteranno fino a quando Mosca non avrà adempiuto agli obblighi previsti dal protocollo di Minsk. Il vice Presidente degli Stati Uniti, Jo Biden, va dritto al punto nel suo discorso di fronte al parlamento ucraino: torna ad accusare Mosca di occupazione della Crimea e invita nuovamente Kiev a combatter la corruzione.

“Oggi la Russia sta occupando un territorio ucraino. Lasciatemi essere molto chiaro: gli Stati Uniti non riconoscono e non riconosceranno mai tentativo della Russia di annettere la Crimea – ha detto Biden – Ma anche voi avete una battaglia da condurre. Una battaglia storica contro la corruzione. L’Ucraina non può permettersi che le persone perdano ancora la speranza”.

Il pacchetto di riforme chiesto all’Ucraina fa parte del un programma di salvataggio internazionale da 40 miliardi di dollari. Ma resta il nodo di un sistema giudiziario corrotto.

“Biden ha parlato degli oligarchi che utilizzano a loro vantaggio il sistema giudiziario, che non pagano le tasse, che corrompono i componenti del governo e del parlamento e che pensano ai propri interessi anziché a quelli del Paese”, ha detto la parlamentare indipendente, Anna Hopko.

“Gli Stati Uniti non accetteranno mai l’annessione della Crimea – ha ricordato l’ex primo ministro ucraino, Yulia Tymoshenko – Questa è, per noi, la parte principale della dichiarazione. Io credo e spero che, nel prossimo futuro, la Crimea torni in Ucraina”.

Il vice Presidente degli Stati Uniti è arrivato a Kiev con aiuti finanziari per 190 milioni di dollari. A Washington, la transizione in chiave filo-occidentale dell’Ucraina è costata 760 milioni di dollari dal 2014. La visita è anche un tentativo – difficile – di affermare che la crisi in Siria non mette in secondo piano le preoccupazioni della Casa Bianca sull’Ucraina.

“Gli Stati Uniti sta dando un forte sostegno all’Ucraina nel conflitto contro la Russia – conclude il corrispondente di euronews a Kiev, Sergio Cantone – ma allo stesso tempo chiedono ulteriori sforzi nella lotta contro la corruzione”.