ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: bassa affluenza alle urne, mancano soprattutto i giovani

Seconda giornata delle elezioni legislative egiziane, con poca attesa per il risultato: perché lontano, e perché scontato. Da ieri e fino a stasera

Lettura in corso:

Egitto: bassa affluenza alle urne, mancano soprattutto i giovani

Dimensioni di testo Aa Aa

Seconda giornata delle elezioni legislative egiziane, con poca attesa per il risultato: perché lontano, e perché scontato.
Da ieri e fino a stasera sono chiamati alle urne 27 milioni di elettori in 14 governatorati (gli altri voteranno a fine novembre) ma l’affluenza, pur in assenza di cifre ufficiali, pare estremamente bassa, nonostante la concessione di mezza giornata di festa elettorale. Colpisce soprattutto l’assenza dei giovani:

“Per quanto riguarda le donne, la partecipazione era nella media – dice un’elettrice -: ma non capisco se i giovani abbiano intenzione di votare o no. Qual è il loro punto di vista e perché si oppongono? Cosa vogliono ancora? Non vogliono dare al Paese una possibilità di andare avanti? Che aspettano? Che Dio ci aiuti”.

Oltre ai Fratelli Musulmani, partito ormai vietato, è stata pesantemente repressa anche l’opposizione liberale. Partecipa un solo movimento islamico, salafita ma favorevole all’uomo forte, Al-Sisi, che pur avendo concesso più poteri al Parlamento, compreso l’impeachment nei confronti del Presidente, in realtà ne conserverà facilmente il controllo, secondo la gran parte degli analisti.