ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parlamentari francesi in visita in Crimea. Condanna di Parigi e Kiev

Il Quai d'Orsay accusa: "E' una violazione della sovranità territoriale ucraina". Soddisfazione dei pro-russi

Lettura in corso:

Parlamentari francesi in visita in Crimea. Condanna di Parigi e Kiev

Dimensioni di testo Aa Aa

La visita in Crimea di una decina di parlamentari francesi rallegra i leader pro-russi e scandalizza Parigi e Kiev.

Al Ministro degli Esteri Fabius che si dice “scioccato” e parla di iniziativa che si presta alla strumentalizzazione,fa eco la controparte ucraina, denunciando una “violazione della propria sovranità territoriale”. Fuori dal coro la voce del leader pro-russo della Crimea, Sergei Aksyonov, che ha salutato la visita come una “conferma dell’inefficacia delle sanzioni occidentali”.

La delegazione è maggioritariamente composta da esponenti del partito di Sarkozy, i Repubblicani.

A guidarla il deputato Thierry Mariani, che ha parlato di “viaggio di parlamentari che vogliono dialogare e farsi un’opinione sui fatti”.

L’agenzia russa Itar Tass sostiene che Mariani abbia anche difeso l’annessione della Crimea alla Russia e detto che avrebbe permesso di “evitare la distruzione constatata in diverse città dell’Ucraina orientale”.

Considerato illegale dalla comunità internazionale, il referendum del marzo 2014 che l’ha sancita è stato seguito da una serie di sanzioni, con cui l’Unione Europea ha ribadito la propria condanna dell’atteggiamento di Mosca nella crisi ucraina.