ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: dopo nuove violenze si riunisce d'urgenza il Consiglio di sicurezza

I nuovi echi di guerra nell’est dell’Ucraina hanno messo in allarme le Nazioni Unite. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu si riunisce oggi d’urgenza

Lettura in corso:

Ucraina: dopo nuove violenze si riunisce d'urgenza il Consiglio di sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

I nuovi echi di guerra nell’est dell’Ucraina hanno messo in allarme le Nazioni Unite. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu si riunisce oggi d’urgenza per discutere della nuova escalation di violenza nel paese. I combattimenti su larga scala mercoledì nella zona di Marynka e a poche decine di chilometri da Donetsk tra le forze governative e i ribelli filorussi hanno provocato almeno una trentina di morti.

“Non siamo stati in grado di avvicinarci ai combattimenti – ha detto Michael Bociurkiw, portavoce dell’OSCE – Ma possiamo confermare che gli scontri erano intensi. La questione centrale è che sono stati disattesi gli accordi di Minsk. Siamo di fronte a chiare violazioni del cessate il fuoco e del rifornimento ed uso di armi pesanti”.

Mentre Mosca e Kiev si accusano reciprocamente di aver riacceso il conflitto, il Presidente ucraino Poroshenko ha chiesto alle forze armate di prepararsi a difendere tutta la frontiera con la Russia.

“Il nostro esercito – ha detto il presidente Petro Poroshenko -insieme al sostegno internazionale è riuscito a respingere gli attacchi. A livello internazionale sono state inoltre condannate le violazioni degli accordi di Minsk”.

“Come dichiarato dal Presidente Poroshenko, l’Ucraina darà il via a un dialogo con il Donbass subito dopo le elezioni amministrative, che dovrebbero svolgersi il 28 ottobre. Ma la ricostruzione post-bellica della regione e il ripristino dei legami economici con il Donbass saranno possibili solo dopo che l’Ucraina riprenderà un controllo assoluto della sua frontiera esterna. Da Kiev Maria Korenyuk, euronews”.