ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Isil si ritira da Palmira in Siria, ma tiene sotto controllo Ramadi in Iraq

Un passo avanti e uno indietro nella battaglia contro l’Isil, che respinta dalle truppe siriane a Palmira, avrebbe invece preso il controllo di

Lettura in corso:

L'Isil si ritira da Palmira in Siria, ma tiene sotto controllo Ramadi in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Un passo avanti e uno indietro nella battaglia contro l’Isil, che respinta dalle truppe siriane a Palmira, avrebbe invece preso il controllo di Ramadi in Iraq.

Dopo 4 giorni di intensi combattimenti e quasi 300 morti, l’esercito di Bashar al Assad è riuscito per il momento a salvare il famoso sito archeologico di Palmira, patrimonio mondiale dell’umanità, dalla furia distruttrice dell’Isil.

La conquista di Ramadi, capoluogo della provincia di An Bar, a poco piu di 100 chilometri da Baghdad rischia, invece, di gettare benzina sul fuoco della violenza settaria. Il premier iracheno avrebbe, infatti, chiesto alle truppe sciite di non ritirarsi dal territorio, a maggioranza sunnita.

Migliaia di residenti di Ramadi hanno già lasciato le loro case, diretti verso Baghdad. “Per le strade c‘è soltanto violenza e terrore. Bombe e granate finiscono per caso sulle abitazioni” spiega una donna irachena“Abbiamo saputo che molte famiglie sono state uccise. Abbiamo visto le donne correre per le strade”.

Washington, però, invita alla cautela: troppo presto per parlare di pieno controllo dell’Isil su Ramadi.