ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB: verso la chiusura dei seggi, elezioni dall'alta affluenza ma nel segno dell'incertezza

Gli ultimi elettori britannici si affrettano ai seggi prima della chiusura, alle 22 locali, le 23 in Europa centrale. Elezioni dall’esito incerto

Lettura in corso:

GB: verso la chiusura dei seggi, elezioni dall'alta affluenza ma nel segno dell'incertezza

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ultimi elettori britannici si affrettano ai seggi prima della chiusura, alle 22 locali, le 23 in Europa centrale.
Elezioni dall’esito incerto, con i sondaggi concordi nel vedere un testa a testa tra il premier uscente, il conservatore David Cameron, e il suo sfidante laburista, Ed Milliband. Nessuno dei due partiti avrebbe comunque la maggioranza assoluta di 326 seggi, ragione per la quale sarà necessario costituire una coalizione di governo. L’affluenza sembra particolarmente alta, ma non vi sono al momento dati ufficiali.

Attesa anche per il risultato degli antieuropeisti dell’Ukip di Nigel Farage, che in base ai sondaggi otterrebbe un 14 per cento ma soli cinque deputati. Farage si è tra l’altro connotato anche per un forte discorso anti-immigrazione, che ha poi fortemente influenzato la campagna elettorale anche degli altri partiti.

In crescita i nazionalisti scozzesi di Nicola Sturgeon, che con un programma più a sinistra di quello dei laburisti, puntano a conquistare almeno 50 dei 59 collegi uninominali di Scozia.

Infine, i centristi Liberaldemocratici guidati dal vicepremier uscente Nick Clegg, potrebbero diventare l’ago della bilancia nel caso di coalizioni sia di centrodestra che di centrosinistra.