ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arte Urbana in Germania

Lettura in corso:

Arte Urbana in Germania

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex sito industriale tedesco delle ferriere di Völkingen ospita la Biennale d’Arte Urbana La cittadella, appena fuori Saarbrücken sul confine

L’ex sito industriale tedesco delle ferriere di Völkingen ospita la Biennale d’Arte Urbana
La cittadella, appena fuori Saarbrücken sul confine franco/tedesco, ospita, su 10.000 metri quadrati, fra le travi di ferro e il cemento e della fabbrica del 19 ° secolo, opere di artisti di strada provenienti da tutto il mondo. Siamo alla terza edizione della Biennale. Si fa il punto sulle posizioni più importanti e gli sviluppi contemporanei di questa forma d’arte giovane e fiorente.

Meinrad Maria Grewenig, commissario della mostra: “ L’arte di strada ha invaso lo spazio del centro storico e con la sua forza sorgiva si è affermata anche contro i messaggi pubblicitari e contro l’ambiente urbano. Ora è anche all’interno dei musei. Le affissioni e gli scritti vengono trasferiti su tela come i normali dipinti ma hanno conservato il loro potere. Proprio la Urban Art, che ha bisogno di questo ambiente urbano, è notevolmente destinata a preservare questa insopprimibile esigenza che avanza.”

La Völklinger Hütte risale al 1873. La fornace si spense nel 1986 e l’impianto fu dichiarato patrimonio mondiale dall’UNESCO nel, 1994. Oggi è un luogo perfetto per mostrare l’arte urbana.

Fra gli esponenti delle giovani leve di artisti che mescolano arte di strada, graffiti e pop art figura Sandro Figueroa, che ha come nick name SEN2 (http://www.sen2manystyles.tumblr.com/ ). Nato a Puerto Rico e operativo a New York parla di come queso edificio lo ispiri.

Sen2 Figueroa, artista: “E ‘come un museo straordinario. L’architetto ha messo insieme i pezzi, tutto il metallo, tutto il cemento, è come arte. E mettere uno dei miei pezzi qui mi riempie di orgoglio. Mi sembra di fare qualcosa di bello e piacevole portando qui queste mie opere”.

L’artsita egiziana Hanaa el Degham (www.hanaeldegham.com) – attiva a Berlino, ha portato qui la sua intallazione intitolata ‘Il ritorno dello spirito egiziano? Non ancora avvenuto’. Nata al Cairo racconta le sue ispirazioni.

Hanaa el Degham: “Basta andare fuori quando mi sento; quando voglio dire qualcosa. Quindi, questa è la ragione per il quale poche volte vado per strada”.

Oltre 80 artisti da 23 paesi hanno esibito alla Urban Art Biennale poco lontano da Saarbrücken, Germania.