ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Per Obama il nuovo corso tra Stati Uniti e Cuba si basa "sul rispetto per le differenze"

La svolta storica tra Stati Uniti e Cuba è già un dato di fatto. I due protagonisti del nuovo corso, il presidente Obama e il leader Raul Castro, si

Lettura in corso:

Per Obama il nuovo corso tra Stati Uniti e Cuba si basa "sul rispetto per le differenze"

Dimensioni di testo Aa Aa

La svolta storica tra Stati Uniti e Cuba è già un dato di fatto.
I due protagonisti del nuovo corso, il presidente Obama e il leader Raul Castro, si sono incontrati al Vertice delle Americhe di Panama per un faccia a faccia durato circa un’ora e venti. Hanno discusso “con pazienza” ha sottolineato Castro. “Con rispetto per le differenze” ha assicurato Obama”.

“Il mio messaggio è che la Guerra Fredda è finita – ha detto il presidente Usa – Voglio essere molto chiaro, Cuba non rappresenta una minaccia per gli Stati Uniti. Qui non stiamo affrontando il cambiamento di un regime, vogliamo solo che il popolo cubano abbia la libertà e gli strumenti per partecipare ed essere artefice del proprio destino. Vogliamo sostenere la società civile”.

Il dialogo tra i due paesi è avviato, ma L’Avana si attende prima della riapertura delle relazioni diplomatiche dei passi concreti da Washington.

“Vedo come un passo positivo – ha detto il leader cubano, Raul Castro – le recenti dichiarazioni sulla cancellazione di Cuba dall’elenco dei paesi che sostengono il terrorismo, una lista di cui non avremmo mai dovuto far parte”

Obama si è detto “ottimista” per il nuovo corso. Ma i nodi da risolvere sono molti, tra cui “el bloqueo”, “l’embargo”: http://it.euronews.com/2014/12/17/cuba-storia-di-un-bloqueo/imposto dagli Stati Uniti verso L’Avana. Il provvedimento, in vigore dal 1962, può essere rimosso solo dopo il voto favorevole del Congresso statunitense.