ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bombardamenti su Sanaa, nella capitale yemenita manca la benzina

In difficoltà la popolazione civile. Arrivati aiuti umanitari di Unicef e Croce Rossa.

Lettura in corso:

Bombardamenti su Sanaa, nella capitale yemenita manca la benzina

Dimensioni di testo Aa Aa

Intensi bombardamenti su Sanaa, venerdì mattina, da parte delle forze della coalizione guidata dall’Arabia Saudita che combatte gli houthi.

I raid, durati diverse ore, avevano per obiettivo principali dei depositi di armi controllati da fedeli dell’ex presidente dello Yemen Ali Abdallah Saleh, alleatisi ai miliziani sciiti.

Ma anche i civili sono stremati dalla battaglia. In mattinata sono atterrati nella capitale yemenita due aerei che portavano trenta tonnellate di aiuti umanitari, provenienti da Unicef e Croce Rossa. L’Onu ha domandato una “pausa umanitaria” almeno di qualche ora al giorno per consentire di portare sollievo alla popolazione.

I combattimenti continuano anche ad Aden, difesa dagli uomini dell’attuale presidente legittimo, Abd Rabbo Mansur Hadi.

Fra gli obiettivi della coalizione anche i depositi di carburante, allo scopo di lascere gli houthi senza mezzi di trasporto utilizzabili. Pure in questo caso ne fa le spese anche la popolazione civile: fare benzina è diventato quasi impossibile.