ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: aumentano i rischi di guerra regionale

Lo spettro di una guerra regionale scatenata dal conflitto in corso in Yemen, sta assumendo i contorni sempre più concreti. Teheran condanna

Lettura in corso:

Yemen: aumentano i rischi di guerra regionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo spettro di una guerra regionale scatenata dal conflitto in corso in Yemen, sta assumendo i contorni sempre più concreti. Teheran condanna duramente i raid aerei lanciati dalla coalizione guidata dall’Arabia Saudita, con l’appoggio logistico degli Stati Uniti, contro le postazioni dei ribelli Houthi. I vertici iraniani parlano di “interferenza” esterna mentre il ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif ha chiesto l’avvio del dialogo tra i diversi attori del conflitto

In questo quadro anche Mosca si schiera, criticando l’intervento armato.

“Siamo di fronte a un chiaro uso di due pesi e due misure – sottolinea il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov – Ovviamente non avremmo mai voluto che accadesse quello che sta succedendo né in Ucraina né in Yemen. In entrambi i casi il percorso prima di arrivare alla riconciliazione nazionale è lungo”.

Il presidente turco Erdogan, alla guida di una delle principali potenze sunnite della regione ha mostrato insofferenza nei confronti di Teheran, accusato di appoggiare gli sciiti Houthi.

“L’Iran sta cercando di dominare la regione – ha detto il capo di stato turco – Si stanno impegnando per questo. Possiamo tollerarlo? L’influenza iraniana comincia a dar fastidio a molte nazioni, tra cui Turchia, Arabia Saudita e i Paesi del Golfo Persico”.

Sul terreno intanto la coalizione di Paesi arabi ha proseguito per la seconda notte consecutiva raid aerei contro le postazioni dei ribelli sciiti Houthi, su Sanaa e Aden.
Mentre il presidente destituito Mansour Hadi, rifugiatosi in Arabia Saudita, parteciperà nel fine settimana al vertice della Lega Araba a Sharm el-Sheikh, in Egitto.