ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Nisman: giustizia argentina accusa di contrabbando ex-capo 007

Nel pieno dello scandalo Nisman in Argentina, l’ex spia Antonio Stiuso, figura di primo piano dei servizi segreti, viene accusato dalla giustizia di

Lettura in corso:

Caso Nisman: giustizia argentina accusa di contrabbando ex-capo 007

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel pieno dello scandalo Nisman in Argentina, l’ex spia Antonio Stiuso, figura di primo piano dei servizi segreti, viene accusato dalla giustizia di Buenos Aires di contrabbando, ingiustificato arricchimento e riciclaggio. La presidenza della Repubblica indica in Stiuso, che ha lasciato da anni il Paese e si troverebbe in Uruguay, l’uomo ombra del procuratore Alberto Nisman nella battaglia legale contro Kirchner.

“Secondo i nostri dati tra il 2013 e 2014 e fino ad oggi sono state effettuate 67 operazioni di commercio estero irregolari per un totale di 94 tonnellate di materiale. Per noi è contrabbando perchè non c’era alcuna giustificazione per operazioni del genere per le agenzie di intelligence” ha detto il Capo dell’Intelligence argentina Oscar Parrilli.

Il giallo della morte del procuratore Alberto Nisman, lo scorso 19 gennaio, ha gettato l’ombra sulla Presidente Fernandez Kirchner. Nisman è stato trovato senza vita il giorno stesso in cui doveva presentare le accuse sul ruolo avuto da Kirchner negli attentati di Buenos Aires contro la sede delle associazioni ebraiche che fece, nel 1994, 85 morti. La repsonsabilità dell’Iran sarebbe stata coperta da Kirchner in cambio di contratti milionari.

La vicenda della morte di Nisman, trovato morto con un colpo di pistola alla testa, è interpretata da molti come la conseguenza di una guerra tra servizi segreti. Pochi mesi fa i vertici dell’intelligence erano stati azzerati da Kirchner. Ieri il Segretario Generale della Presidenza, Aníbal Fernández, ha ribadito le accuse contro Stiuso, considerato l’eminenza grigia delle accuse di Nisman contro Cristina Kirchner.