ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia, è crisi diplomatica tra Egitto e Qatar

Tensione tra Doha e Il Cairo per la gestione della crisi libica. Il Qatar richiama l’ambasciatore in Egitto e critica la scelta di Al Sisi di aver

Lettura in corso:

Libia, è crisi diplomatica tra Egitto e Qatar

Dimensioni di testo Aa Aa

Tensione tra Doha e Il Cairo per la gestione della crisi libica. Il Qatar richiama l’ambasciatore in Egitto e critica la scelta di Al Sisi di aver bombardato obiettivi dell’Iisil in territorio libico. La decisione arriva il giorno dopo la riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, dove l’Egitto ha provato, senza successo, a far autorizzare una missione militare a guida araba.

“E’ importante far capire che l’Egitto non è un Paese aggressore. Il nostro esercito interviene soltanto per difendere una terra e un popolo e non per impossessarsene” ha chiarito Al Sisi.

Da New York, intanto, passa la linea occidentale di una soluzione politica. Se L’Italia si candida alla guida dell’iniziativa Onu, la Giordania chiede la revoca dell’embargo delle armi al governo libico.

“E’ un’iniziativa che potrebbe aiutare il Paese” commenta da New York l’ambasciatore libico all’Onu“la revoca dell’embargo permetterebbe al governo di Tobruk di dotarsi delle armi necessarie per combattere l’ascesa del terrorismo”.

Tra i Paesi europei è soprattutto l’Italia a chiedere d’intervenire per riportare la stabilità nel Paese. Secondo fonti dell’Intelligence, infatti, l’Isil vorrebbe approfittare della crisi libica per “portare il caos” nell’Europa del Sud.