ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: Netanyahu, Iran unico responsabile di attacco contro nostri soldati

Israele ha dato sepoltura ai due soldati uccisi in un attacco di Hezbollah mercoledì. Il movimento sciita, all’indomani della peggiore crisi dal 2006

Lettura in corso:

Israele: Netanyahu, Iran unico responsabile di attacco contro nostri soldati

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele ha dato sepoltura ai due soldati uccisi in un attacco di Hezbollah mercoledì. Il movimento sciita, all’indomani della peggiore crisi dal 2006 alla frontiera con in Libano, ha assicurato di non volere un’escalation di violenza.
Il messaggio è stato recapitato a Israele attraverso l’Unifil.

Il primo ministro israeliano ha puntato il dito contro l’Iran, durante una cerimonia in memoria di Ariel Sharon. Benjamin Netanyahu: “L’Iran è l’unico responsabile dell’attacco contro di noi in Libano. E’ lo stesso Iran che sta cercando di raggiungere un accordo con le maggiori potenze che gli lascerebbe la capacità di sviluppare armi nucleari. Noi ci opponiamo con fermezza a tale accordo e continueremo a difenderci contro tutte le minacce, vicine e lontane”.

Dal Libano un alto responsabile iraniano loda l’azione contro il convoglio israeliano, compiuta in rappresaglia al raid israeliano del 18 gennaio in cui sono morti sei membri di Hezbollah e un generale iraniano.

Alaeddin Boroujerdi, presidente commissione parlamentare iraniana sulla sicurezza nazionale e la politica estera: ‘‘Non c‘è dubbio che il cammino sacro scelto dall’eroica e coraggiosa resistenza islamica sia quello giusto di fronte all’occupazione del regime sionista, alle sue trame e ai suoi interessi nella regione. L’Iran ha sostenuto il percorso della resistenza e continuerà a farlo”.

La situazione è tornata calma alla frontiera tra Israele e Libano dove mercoledì è rimasto ucciso anche un soldato spagnolo della forza di interposizione dell’Onu, durante i bombardamenti israeliani seguiti al lancio di razzi da parte di Hezbollah.