ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Centroafricana,anti-balaka tratta per la liberazione dei due rapiti

Sequestro compiuto da esterni al movimento. Il portavoce: "siamo contrari, lavoriamo per il rilascio".

Lettura in corso:

Repubblica Centroafricana,anti-balaka tratta per la liberazione dei due rapiti

Dimensioni di testo Aa Aa

Caos nella Repubblica Centroafricana. Il sequestro e il rilascio lampo, martedì, di una dipendente dell’Onu lascia aperto il caso dell’altro rapimento, quello di una cooperante francese di 67 anni, Thérèse Claudia Priest, e di un prete centroafricano.

Il sequestro è stato rivendicato da frange combattenti animiste, ma dal quale ha preso le distanze il movimento al quale dovrebbero far riferimento: gli anti-balaka. Tanto da indurre il portavoce Beranger Ludovic Igor Larnak a dire che “biasimiamo gli ex anti-balaka per il rapimento della donna francese. Li condanniamo con fermezza. Oggi noi optiamo per la pace e dobbiamo evitare questi comportamenti.

“I negoziati – ha proseguito – sono in corso, per convincerli a rilasciarla. Il dialogo prosegue e credo che in giornata faranno ciò che devono”.

I due rapiti erano impegnati nelle attività umanitarie dell’Ong cattolica Coordination diocesaine de la santé. Per liberarli, i rapitori avevano chiesto il rilascio del “generale Andilo”, arrestato la scorsa settimana.

Un avvenimento che ha fatto ulteriormente crescere la tensione nella capitale Bangui.