This content is not available in your region

Pilota giordano in mano all'Isis, appello del padre: "Trattatelo bene"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Pilota giordano in mano all'Isis, appello del padre: "Trattatelo bene"

<p>Trattatelo bene. La preghiera arriva dal padre di Muadh al-Kassasbe, il pilota giordano ventiseienne che sarebbe tuttora nelle mani dei jihadisti dell’<span class="caps">ISIS</span>.</p> <p>Questo sabato, incontrando una delegazione di ecclesiastici cristiani arrivati dalla Giordania e da Gerusalemme per offrire sostegno, l’uomo ha inviato un nuovo appello al sedicente Stato Islamico.</p> <p>“Chiedo ai fratelli dello Stato Islamico – ha dichiarato – di considerare mio figlio come un compagno di preghiera, di trattarlo bene e di considerarlo come un figlio loro e un ospite nel giorno dell’anniversario della nascita del Profeta Maometto”.</p> <p>L’F16 del militare era precipitato il 24 di dicembre nei pressi di Raqqa, capitale di fatto del gruppo estremista situata nel nord della Siria.</p> <p>Dopo una sorta di “intervista” pubblicata dai suoi carcerieri a inizio settimana online, questo venerdì era circolata tra i media la notizia della sua morte durante un raid della coalizione internazionale.</p> <p>Informazione mai confermata dall’<span class="caps">ISIS</span>, che aveva però annunciato la sua esecuzione entro questo sabato.</p>