This content is not available in your region

Israele, Netanyahu: la comunità internazionale deve indignarsi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Israele, Netanyahu: la comunità internazionale deve indignarsi

<p>Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, promette una risposta dura al massacro nella sinagoga di Har Nof. L’obiettivo della sua invettiva è in primo luogo l’Autorità palestinese, accusata di avere la responsabilità morale dell’attentato, il primo in un luogo di culto a Gerusalemme.</p> <p>“Mi rivolgo a tutti i leader del mondo civilizzato – ha detto – perché voglio vedere il segno di un’indignazione profonda, senza distinguo, contro un atto come questo, contro l’assassinio di israeliani, di ebrei. Non fate distinzioni. Il sangue è sangue”. </p> <p>Oltre che dall’intera comunità internazionale, l’attacco è stato condannato anche dal <br /> presidente palestinese Mahmoud Abbas.</p> <p>Dal suo quartier generale di Ramallah, in Cisgiordania, ha detto: “Condanniamo con forza quanto è avvenuto e ribadiamo che gli attacchi contro i civili non sono accettabili, in nessuna circostanza. Contestualmente, vogliamo condannare anche gli attacchi contro luoghi sacri come la Moschea di Al Aqsa”.</p> <p>Il braccio di ferro intorno alla Spianata dalle Moschee, terzo luogo sacro dell’Islam, sta facendo assumere una nuova dimensione “religiosa” al conflitto con i palestinesi.</p>