ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

MOOC: come studiare a distanza

Lettura in corso:

MOOC: come studiare a distanza

Dimensioni di testo Aa Aa

I MOOC (corsi aperti online di massa) sembrano fatti apposta per gli studenti nei Paesi in via di sviluppo che hanno difficoltà ad accedere di persona alle Università. Ma quali problemi può comportare studiare a distanza su internet?

La Cina è nota per imporre agli aspiranti universitari test d’ingresso estremamente difficili, che persino alcuni degli studenti più brillanti non riescono a superare. I MOOC possono rappresentare una soluzione alternativa. Gli atenei di Pechino e Tsinghua hanno attivato corsi online e i docenti si impegnano molto per realizzare i video delle loro lezioni alla perfezione.

In Kenya e Sudafrica si insegna via internet come diventare dirigenti d’azienda. L’AMI (African Management Initiative), che collabora con le tre più prestigiose “business school” africane, ha creato un MOOC fatto su misura per i bisogni locali.

I MOOC sono ancora allo stadio iniziale, ma nascondono enormi potenzialità e ci riserveranno grandi sorprese. Ne è convinto il futurologo statunitense John Mahaffie, il quale inoltre esclude che si tratti di una forma di “colonialismo educativo”.

E voi avete mai seguito un corso online? Raccontateci la vostra esperienza sulle nostre pagine nei social media.

Facebook
Twitter