ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Imprenditori in Erasmus per acquisire nuove esperienze

Lettura in corso:

Imprenditori in Erasmus per acquisire nuove esperienze

Dimensioni di testo Aa Aa

Serge Rombi, euronews: “Buongiorno e benvenuti a questa nuova puntata di Business Planet, che ci porta sulla costa baltica, a Klaipeda, in Lituania. Oggi diventare imprenditore è il sogno di quasi un europeo su due. E, come per gli studenti, esiste un programma di scambio all’estero: Erasmus per giovani imprenditori. L’obiettivo è affinare le proprie idee, sviluppare le proprie competenze,e naturalmente conoscere altri professionisti già affermati”.

Questo negozio di biciclette è nato nel 2005 e ha due punti vendita. I due proprietari hanno voluto diversificare l’attività con un servizio di bike messenger. Nel 2009, uno di loro ha trascorso tre mesi in un’impresa specializzata in questo tipo di consegne a Graz , in Austria. L’obiettivo era tornare con un solido business plan.

Rimvydas Butkus, co-proprietario di Veloblic: “Ho imparato a individuare i potenziali clienti, sono soprattutto medici, dentisti, piccoli imprenditori… Ho acquisito tutte le competenze necessarie per questo tipo di attività e ho imparato molto sulla cultura della bicicletta in Europa occidentale”.

L’esperienza austriaca ha permesso all’impresa di aumentare il proprio giro di affari del 10% ogni anno, tanto che nelle prossime settimane assumeranno nuovi corrieri. Va detto che al momento sono gli unici a offrire questo servizio a Klaipeda.

Rymvidas Butkus: “Il vantaggio principale, agli occhi dei nostri clienti, è che ci spostiamo velocemente, in silenzio e senza inquinare”.

Serge Rombi, euronews: “A oggi sono più di 3200 gli europei che hanno partecipato al programma Erasmus per Giovani Imprenditori. Qui in Lituania abbiamo incontrato la coordinatrice del progetto”.

Il programma coinvolge 37 paesi, essenzialmente in Europa. Gli scambi durano da 1 a 6 mesi e la Commissione europea copre parte delle spese. L’imprenditore esordiente ha l’occasione di mettere alla prova la bontà della sua idea, ma anche di sviluppare una rete di contatti professionali. Altro punto importante: non esistono limiti di età per partecipare.

Reda Nausedaite, Direttrice esecutiva Saretas: “Questo programma non si rivolge soltanto ai giovani. Bisogna essere un imprenditore esordiente, avere una buona idea e un’approccio innovativo… oppure avere aperto un’azienda negli ultimi tre anni”.

I riscontri sono in larga parte positivi. Molti degli imprenditori che hanno accolto gli esordienti si dicono disposti a ripetere l’esperienza.

Reda Nausedaite: “Ricevono nuovi input e possono decidere di sostenere simili progetti imprenditoriali, avviare nuove iniziative, inventare qualcosa di diverso… Formano una squadra”.

Rymvidas Butkus: “La chiave del successo è pensare globalmente e agire localmente: ho iniettato nuova energia in questa attività e ho messo a frutto l’esperienza maturata in Austria”.