This content is not available in your region

Le donne che fanno la storia correndo con i cammelli a Dubai

euronews_icons_loading
Le donne che fanno la storia correndo con i cammelli a Dubai
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai
Di Euronews

Le corse di cammelli risalgono al settimo secolo negli Emirati Arabi Uniti. Nel 2021, e oggi, un gruppo di donne sta facendo la storia nel mondo delle corse di cammelli.

Nell'ambito del campionato C1 ad Al-Marmoom, il team dell'Arabian Desert Camel Riding Centre ha partecipato alla prima gara femminile di cammelli autorizzata.

Il membro del team di gara Katie Higgins inizialmente voleva solo imparare a cavalcare un cammello da sola, ma dice di essersi appassionata a questo sport abbastanza rapidamente.

"Una volta che l'ho realizzato, ho voluto sempre di più, sempre di più", ha detto.

La  Higgins ha detto che fare la storia è stata una grande motivazione: "Era qualcosa di cui ero onorata di far parte. Sono orgogliosa di farne parte".

Un'esperienza da provare e condividere anche per neofiti

La co-fondatrice e addestratrice dell'Arabian Desert Camel Riding Centre,  Linda Krockenberger,  ha detto che la scuola è per coloro che vogliono cavalcare per piacere oltre che per gareggiare.

"Abbiamo aperto al solo scopo di ricevere cavalieri completamente nuovi. Nessuna esperienza è richiesta per unirsi a noi".

Questo gruppo di sportive sta ora incoraggiando altre persone a fare questa esperienza in prima persona.

Laura Broadhurst è un'appassionata cavallerizza e ha notato il cammello tramite i social media. "Ho visto un post su una cavalcata del Ramadan. Sembrava molto suggestivo. Così sono venuta e da allora sono sempre tornata".

Il loro consiglio per chi cavalca per la prima volta è stato quello di muoversi con l'animale e di cercare di rilassarsi.

Linda Krockenberger ha detto che alzarsi e sedersi è probabilmente la transizione più scomoda per chi cavalca per la prima volta.

Katie Higgins ha aggiunto che è stato molto diverso prendere parte alla gara rispetto a quando il gruppo cavalca per divertimento.

"Quindi è stata una combinazione di nervi ed eccitazione, ma molta più eccitazione perché, sapete, questa è una passione per me ora. È diventata la mia vita, e tutto è andato a posto il giorno della gara".

Il fondatore e proprietario del cammello al centro Arabian Desert Camel Riding, Obaid Juma bin Subaih al Falasi, ha detto che è stato incredibile vedere così tanto sostegno alla squadra il giorno della gara.

"Più di 200 persone sono venute a vedere questa gara, la prima gara per donne di tutti i diversi paesi. Sono molto felice, non solo per me, ma per questo gruppo".

La signora Krockenberger ha detto che la corsa è solo una parte di quello che fanno e una delle cose più gratificanti per lei è vedere le persone prendere confidenza con i cammelli.

"Dal non avere nessun punto di contatto e nessuna idea di come avvicinarsi o interagire con i cammelli, per poi vedere quelle barriere dissolversi lentamente".

Ha aggiunto che questo è stato uno dei motivi principali per cui ha lanciato il centro di equitazione.

"Ho trovato tanta pace e felicità lavorando con i cammelli, oltre a capire di più della cultura locale. E volevo solo creare un varco e un'attrazione per gli altri.

Ricostruire un rapporto diretto con gli animali

"Vedo che molti studenti hanno perso un po', quell'interazione diretta con gli animali e devono ricostruire quel legame".

Ha detto che questo non accade sempre mentre si cavalca, e che si tratta anche di costruire quel rapporto fuori dal cammello.

"Ed è quello che credo che dovremmo continuare a promuovere", ha aggiunto.