ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Comic Con di Dubai, l'appuntamento dei fan di fumetti in Medio Oriente

euronews_icons_loading
La Comic Con di Dubai, l'appuntamento dei fan di fumetti in Medio Oriente
Dimensioni di testo Aa Aa

"Avengers: End Game" è già l'evento cinematografico dell'anno. Con un miliardo e 200 milioni di dollari incassati solo nel primo weekend, ha dimostrato che la passione per i supereroi va ormai ben al di là della nicchia dei fan Marvel e DC Comics.

Fan che si danno appuntamento regolarmente a eventi come la Comic Con di Dubai, dove possono entrare in diretto contatto con alcuni dei più grandi nomi dei fumetti, artisti di fama mondiale e star del piccolo e del grande schermo.

Un esempio illustre è Bob Layton, co-creatore di Iron Man e figura di culto nell'industria del fumetto. "Il mio legame con Iron Man dura da quarant'anni - conferma lui - e ha attraversato così tante evoluzioni che ora il mio nome è diventato sinonimo del personaggio. Avere la possibilità di incontrarsi e condividere con altri l'esperienza ed esprimere il proprio amore e la propria passione per il fumetto o poter ascoltare le persone che li hanno creati e scoprire le storie dietro le quinte, tutto questo è straordinariamente esaltante".

Da quando è stata creata nel 2012, la convention è cresciuta fino a diventare il maggiore evento del suo genere nella regione. Circa 50 mila i visitatori lungo i tre giorni della Con, tra fan, artisti e star internazionali. Non possono naturalmente mancare i cosplayer. Abbiamo incontrato tra gli altri uno Star-Lord, una Gamora, una "specie di principessa amazzone", e altra gente che ha ammesso di non andare di solito al centro commerciale (la Comic Con si teneva al Dubai Mall) "vestita così".

E per chi non ama travestirsi, c'è comunque parecchio da fare: sfidare gli amici ai videogame, testare tecnologie all'avanguardia e, naturalmente, incontrare le star. Come Ross Marquand, che interpreta Aaron in "The Walking Dead", che si è detto stupito dall'accoglienza dei fan: "È incredibile, ogni volta che facciamo un tour promozionale o altro in qualsiasi parte del mondo, troviamo gente che va pazza per la nostra serie. È stupendo. La gente qui è davvero gradevole, sia il personale sia i fan. Incontrare e interagire con loro è stato meraviglioso. Sono stati molto accoglienti e la mia prima volta in Medio Oriente è stata semplicemente fantastica".

Gli organizzatori, come Michael Lamprecht, vantano il multiculturalismo come tratto distintivo della convention di Dubai: "Quel che rende la Comic Con di Dubai speciale - spiega Lamprecht - è che eventi come quelli di San Diego o New York sono molto centrati sul paese in cui si svolgono, mentre la Dubai Comic Con è una sorta di melting pot di culture".

View this post on Instagram

All the feels ?

A post shared by Middle East Film & Comic Con (@mefcc) on

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.